Pizza parigina

Ricette 360
Loading


Prepariamo la pizza parigina, una ricetta della tradizione napoletana a base di pasta per la pizza, pasta brisè o pasta sfoglia per la superficie superiore, mozzarella, pomodoro e prosciutto cotto. Vediamo come prepararla secondo i canoni della ricetta tradizionale che prevede la lavorazione fatta in casa della pasta per la pizza e della pasta brisè (che si preferisce alla pasta sfoglia per una più semplice preparazione ed ottima riuscita), poi farcita ed infornata. La pizza Parigina è una ricetta della tradizione culinaria napoletana che, a differenza delle classiche pizze da ristornate, si preferisce come spuntino di metà mattinata o come pranzo. È una pizza rustica a base di prosciutto e ricoperta di pasta sfoglia, e che si trova in vendita soprattutto nei bar e nelle rosticcerie, ma preparandola a casa è una soluzione ideale specie in caso di feste o cene con amici.


Ricetta classica



Costo della ricetta:

 il costo per la preparazione della pizza parigina è da considerarsi basso.

Tempo di preparazione:

per preparare la pizza parigina occorrono circa 2h e 40 min.

Ingredienti per la ricetta tradizionale (6 persone):

Per la pasta della pizza:

  • 500 g di farina per pizze o tipo 00
  • 1 dado di lievito di birra;
  • 250 ml d’acqua tiepida (poco più di un bicchiere)
  • Sale q.b.

Per la pasta brisé:

  • 250 g di farina bianca
  • 100 g di burro o margarina
  • ½ cucchiaino di sale
  • 2 dita di acqua fredda
  • 1 uovo

Per la farcitura:

  • 400 g di pomodori;
  • 300 g di provola;
  • 150 g di prosciutto a fette sottili;
  • olio;
  • sale e pepe q.b.

Utensili di cui abbiamo bisogno:

  • ripiano di legno da cucina;
  • un matterello;
  • una tazza per l’acqua;
  • un recipiente per la pasta della pizza abbastanza grande da contenerla anche dopo cresciuta;
  • un panno da cucina
  • un contenitore per la pasta brisè;
  • un foglio di carta oleata;
  • una teglia di circa 35 x 35 cm;
  • impastatrice (se ne avete una semplificate la preparazione della pasta);

Preparazione:

  • la prima cosa da preparare è la pasta per la pizza in quanto richiede poi circa 1 ora e mezza di riposo per farla lievitare bene:
  • raccogliete 250 ml d’acqua tiepida in una tazza ed immergetevi il panetto di lievito per farlo sciogliere;
  • versate ora la farina sulla vostra tavola da lavoro facendola cadere tutta allo stesso posto in modo che si formi una montagna;
  • al centro del cumulo di farina andate a scavare un buco con le mani in modo da ottenere uno spazio libero al centro e tutta farina attorno, come fosse una conca;
  • nel buco così ottenuto versate pian piano un po’ dell’acqua e lievito e con le mani discostate la farina attorno per farla rapprendere;
  • procedete in questo modo finché non avrete raccolto tutta la farina;
  • man mano che l’impasto si fa più consistente giratelo su se stesso e spingetelo contro la tavola con forza in modo che si stacchi dal tavolo;
  • se invece avete in casa una impastatrice mettete nel suo contenitore la farina ed azionatela lentamente aggiungendo poco alla volta l’acqua con il lievito;
  • una volta pronta, mettete la pasta in un recipiente abbastanza grande e copritelo con un panno da cucina;
  • lasciate riposare l’impasto, coperto, per circa un’ora e mezza;
  • Intanto prepariamo la pasta brisè:
  • mettiamo sul tavola da lavoro 250 g di farina;
  • prendiamo il burro o la margarina ancora freddi di frigorifero e tagliamolo a pezzetti;
  • uniamo il burro alla farina sfregandoli tra le mani in modo da ottenere un composto granuloso;
  • disponiamo l’impasto ottenuto a conca, come avevamo fatto prima con la farina per la pizza;
  • al centro versiamo 2 dita di un bicchiere d’acqua fredda ed un po’ di sale;
  • impastiamo il tutto con delicatezza in modo che il burro non si sciolga ed ma dia alla pasta una consistenza abbastanza morbida;
  • diamo all’impasto una forma ordinata come una pagnotta e avvolgiamola in un foglio di carta oleata;
  • lasciamo riposare la pasta brisè in frigorifero per 20 minuti circa;
  • Laviamo i pomodori e tagliamoli a pezzi facendo attenzione a non disperdere la polpa, mettiamoli in una ciotola  e condiamoli con olio e sale;
  • Tagliamo ora la provola a listarelle sottili e mettiamola da parte;
  • Prendiamo un uovo ed apriamolo separando il tuorlo dall’albume e mettiamo quest’ultimo in un piatto fondo;
  • montiamo l’albume a neve e teniamolo pronto per spennellarlo sulla nostra pizza;
  • ungiamo la teglia con un cucchiaio d’olio o con una noce di burro;
  • accendiamo il forno per preriscaldarlo a 180°;
  • Trascorso il tempo di riposo per la pasta della pizza, la troverete molto elastica e morbida per questo sarà molto facile stenderla nella teglia arrivando a coprire perfettamente i bordi;
  • ungiamo la pasta con un filo d’olio e stendiamolo in modo uniforme;
  • Togliamo anche la pasta brisè dal frigorifero e stendiamola sulla tavola da lavoro precedentemente infarinata;
  • Serviamoci del mattarello per tirare una sfoglia sottile di qualche millimetro e larga abbastanza da coprire la pizza;
  • passiamo quindi a farcire prima con una metà dei pomodori e le listarelle di provola sparse su tutto l’impasto;
  • Ora stendiamo le fette di prosciutto in modo da coprire interamente la pizza e condiamo il tutto con l’altra metà di pomodori avanzata;
  • passiamo un po’ di farina sul mattarello per sollevare la pasta sfoglia dalla tavola e poggiamola delicatamente sulla pizza;
  • con una forchetta punzecchiamo la superficie superiore della pizza ed infine spennelliamo con la chiara d’uovo prima montata;
  • Infornate la pizza a 200° per circa 30 minuti;
  • Trascorso il tempo di cottura, fate raffreddare una decina di minuti prima di servire.

Ricetta veloce per una pizza parigina



Grazie all’utilizzo l’uso della la pasta per la pizza e la pasta sfoglia già pronte all’uso, dei pomodori già pelati è possibile preparare una pizza parigina altrettanto gustosa riducendo notevolmente i tempi di preparazione dato che non si dovrà aspettare che gli impasti lievitino.

Costo della ricetta:

  anche in questo caso il costo della ricetta è modesto;

Tempo per la preparazione:

40 minuti

Ingredienti rapidi e facilmente reperibili (6 persone):

  • 2 confezioni di base per la pizza già pronta (si trova nel reparto frigo dei maggiori supermercati) di cui ne utilizziamo 1 e ½;
  • 2 confezioni di pasta sfoglia pronta all’uso (anch’essa da frigorifero);
  • 1 confezione di pelati di pomodoro;
  • 400 g di provola;
  • 150 g di prosciutto cotto;
  • sale, pepe e olio q.b.
  • 1 uovo;
  • farina;

Utensili necessari:

  • teglia da forno rettangolare o quadrata di circa 40 cm;
  • tavola da lavoro da cucina;
  • mattarello;

Come preparare una pizza parigina fast:

  • Accendete il il forno a 180° in modo da trovarlo caldo quando si dovrà infornare la pizza;
  • Ungete la teglia con dell’olio o con il burro (o se preferite con la margarina) ed assicuratevi di cospargerla in ogni sua parte;
  • aprite le 2 confezioni di base per la pizza, di cui ne userete 1 e ½;
  • spargete un po’ di farina sul vostro tavolo da lavoro e sul mattarello;
  • stendete la pasta, si consiglia di stenderla tirando dal centro verso di voi e poi girare la pasta di un quarto, in questo modo la stendete su tutti i lati;
  • mettete l’impasto nella teglia;
  • aprite la confezione di pelati di pomodoro e versateli in un piatto schiacciando con la forchetta i pomodori usciti interi e condite con sale, pepe e olio;
  • spargiamo quindi buona parte del sugo preparato sulla pasta della pizza;
  • tagliamo la provola a pezzi grossolanamente ed aggiungiamoli al composto;
  • copriamo ora il tutto con le fette di prosciutto ed aggiungiamo il sugo rimasto;
  • in un piatto raccogliete solo l’albume di un uovo separando il tuorlo e montatelo a neve;
  • aprite le 2 confezioni di pasta sfoglia ed unitele completamente formando un impasto unico;
  • stendete l’impasto con il mattarello, se è necessario spolveratevi un po’ di farina;
  • sempre con l’aiuto del mattarello alzate la sfoglia e ponetela sulla vostra pizza;
  • bucherellate la superficie con una forchetta e spennellatevi l’uovo precedentemente montato;
  • la pizza è pronta per essere infornata a 200° per 30 minuti;
  • Una volta cotta lasciatela raffreddare un po’ e poi servite.

Presentazione del piatto

  • La pizza parigina è un piatto rustico che non richiede una particolare presentazione, il consiglio che si può dare è quello di servire su di un bel vassoio, magari già tagliata a pezzi per dare maggiore agio agli ospiti che dovranno mangiarla. Per dare un aspetto più carino al piatto potete utilizzare delle decorazioni come gli ombrellini di carta e le bandierine che potete appuntare su di ogni fetta tagliata.

Quale vino scegliere

Per la semplicità del piatto, la pizza in genere si abbina alla birra, ma è possibile comunque preferire un buon vino rosso da abbinare alla pizza parigina:

  • Aglianico del Cilento: un vino rosso rubino e dal profumo intenso ed il gusto fresco;
  • Negroamaro: un vino rosato, giovane e non molto alcolico adatto alle pizze ricche di grassi come la parigina;

Varianti 

  • In bianco: tra le varianti più comuni della pizza parigina è quella bianca, che rispetta quasi del tutto la versione tradizionale ma omette il sugo di pomodoro;
  • Vegetariana: la variante vegetariana prevede una farcitura a base di ricotta e zucchine. Queste ultime vanno prima tagliate a rondelle e cotte in padella. La ricotta (300 g) va stemperata con il pepe e poi vi si aggiungono le zucchine per creare una farcitura ben amalgamata tra le due basi di pasta.

Dieta e salute



La pizza parigina è certamente un piatto sostanzioso sia per quanto riguarda le calorie che i grassi, per questo difficilmente si adatta a coloro che sono in regime di dieta ipocalorica. È un pasto completo che comprende i valori tipici di un primo piatto grazie ai carboidrati della pasta e del secondo grazie alla presenza del prosciutto.

Calorie della pizza parigina:

  • un trancio di pizza parigina di circa 150 g ha circa 420 calorie

Valori nutrizionali:

  • in generale i valori nutrizionali di una porzione di pizza parigina sono :
  • proteine: 15 g; carboidrati: 35 g; grassi: 22 g e fibre: 6 g

Consigli per una pizza parigina più leggera:

  • la pizza parigina risulta essere così calorica e grassa soprattutto per la sfoglia superiore che contiene molto burro. È possibile ottenere un impasto più leggero potete sostituire il burro con un vasetto di yogurt bianco magro ed un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva.

Consigli dello chef

  • Gli chef napoletani suggeriscono di preparare il sugo con il passato di pomodoro invece che con i pomodori a pezzi e prediligono il fiordilatte in quanto più asciutto della provola.


Cosa ne pensi di questa ricetta ?



Scrivi una Ricetta

Opinioni e consigli:


Principali Argomenti della Categoria "pizze"

Pizze  
Elenco Completo ...

Ricetta Classica Ricetta Veloce Presentazione Vino Varianti Valori Nutrizionali Opinioni