Focaccia di Recco

Ricette 360
Loading


La focaccia di Recco è una specialità della Liguria, nello specifico appunto fa parte della tradizione culinaria di Recco, una cittadina della riviera Ligure; questo piatto è davvero famoso in tutto il mondo, e ha contribuito a rendere nota la focaccia, piatto italiano per eccellenza, a livello internazionale.  Sebbene, sopratutto al di fuori della Liguria la focaccia sia visto sopratutto come un alimento da spuntino, in realtà questa focaccia può essere anche considerata come un piatto unico, anche se non perfettamente equilibrato. La focaccia di Recco inoltre è un ottima soluzione come antipasto o per un aperitivo anche all’inpiedi.


Ricetta classica:



Costo della ricetta:

 Il costo della preparazione della focaccia di Recco è molto economico.

Tempo di preparazione:

 Per la preparazione della focaccia di Recco abbiamo bisogno di 170 minuti, di cui circa 15 sono per la cottura della focaccia, e i restanti dedicati alla preparazione degli ingredienti.

Gli ingredienti della tradizione (per 6 persone):

Per la pasta:

  • 250 ml di acqua.
  • 400 g di farina
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva.
  • Un pizzico di sale.

Per la farcitura:

  • 400 g di crescenza fresca, che possiamo trovare al caseificio o in salumeria.

Gli utensili di cui abbiamo bisogno:

  • Un recipiente grande
  • Una pellicola trasparente
  • Un matterello
  • Una teglia
  • Un cucchiaio
  • Un vassoio da portata

Come si prepara la focaccia di Recco tradizionale:

Preparazione della pasta:

  1. Cominciamo a preparare la nostra focaccia a partire ovviamente dalla pasta: versiamo l’acqua indicata nelle dosi in un recipiente abbastanza grande.
  2. Dopo aver versato l’acqua, uniamo al recipiente i 2 cucchiai d’olio.
  3. Infine, aggiungiamo all’olio e all’acqua un pizzico di sale.
  4. Aiutandoci con un cucchiaio giriamo bene questi ingredienti e mescoliamoli tra loro.
  5. A questo punto è il momento della farina: quindi uniamola al composto di acqua e olio,  versandola un po’ alla volta e continuando sempre a mescolare in modo che non si formino troppi grumi.
  6. Unita tutta la farina continuiamo ad impastare bene il tutto, amalgamando con cura con l’obiettivo di ottenere un impasto compatto ed elastico, morbido e omogeneo.
  7. Aiutandoci con le mani facciamo una palla con la pasta ottenuta e avvolgiamola in un foglio di pellicola trasparente.
  8. Adesso non resta che lasciar riposare la pasta in un luogo fresco per 2 ore.

Per la farcitura:

  1. Una volta che le due ore saranno passate, la pasta per la focaccia sarà pronta; quindi spolveriamo una superficie piana con un po’ di farina e poniamoci sopra la pasta e poi cominciamo a stenderla servendoci di un matterello, o di una bottiglia di vetro fino a farle avere uno uno spessore davvero minimo.
  2. La pasta stesa va divisa adesso in due parti, di uguali dimensioni tra loro e anche rispetto alla teglia che utilizzeremo
  3. Prendiamo quindi la teglia in cui intendiamo infornare la focaccia e ungiamola a dovere con dell’olio, stando bene attenti a non lasciare asciutto nessun punto.
  4. Stendiamo nella teglia uno dei due strati di pasta, facendolo aderire bene in ogni punto del recipiente; è importante ricordare che lo strato deve essere il più sottile possibile, quasi trasparente, ma la pasta non va assolutamente bucata, perché ciò provocherebbe la fuoriuscita del formaggio che si brucerebbe.
  5. Ora possiamo occuparci della farcitura:prendiamo la crescenza e tagliamola in pezettini di media grandezza
  6. Poi distribuiamo pezzi di crescenza lungo la superficie dello strato di pasta coprendo tutte le zone in modo perfettamente uniforme
  7. Dopo aver adagiato la crescenza sul primo strato, copriamolo con l’altra parte della pasta, sempre stando bene attenti che la pasta sia molto sottile; è importante far aderire bene i bordi dei due strati di pasta.
  8. Ora dobbiamo fare delle piccole aperture con le mani in diversi punti della focaccia, per evitare che si gonfi durante la cottura.
  9. Infine, aggiungiamo sulla superficie della focaccia un pizzico di sale in modo uniforme.
  10. Non resta a questo punto che procedere con la cottura: inforniamo la focaccia a 250° per circa 15 minuti, quando la focaccia avrà assunto un colorito dorato.
  11. Dopo un quarto d’ora la focaccia sarà pronta: guarnite e servite subito, poiché la focaccia va mangiata calda!

Ricetta facile e veloce:



Vediamo ora come preparare la focaccia di Recco in modo più veloce, cosa possibile semplicemente acquistando della pasta per pizza già pronta. Oltre alla pasta per pizza in vendita al supermercato sia nel reparto surgelati, pasta che poi va scongelata, sia nel reparto frigo, soluzione ancora più pratica perchè praticamente pronta all’uso, si può anche acquistare una pasta per pizza pronta/fresca, sono molti infatti i panifici ed anche le pizzerie che la vendono al kg.

Costo della ricetta:

Preparare la focaccia di Recco secondo la ricetta facile e veloce è economico.

Tempo di preparazione:

Per preparare la focaccia di Recco secondo la ricetta veloce, abbiamo bisogno di circa 30 minuti.

Gli ingredienti rapidi e facilmente reperibili (per 6 persone):

Per la pasta:

  • 500 g di pasta per le pizze pronta, da acquistare al reparto frigorifero del supermercato; in alternativa possiamo acquistare la pasta per le pizze già pronta in vendita in alcune pizzerie.

Per la farcitura:

  • 400 g di crescenza, che troviamo al supermercato.
  • 3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva.
  • Sale q.b.

Gli utensili di cui abbiamo bisogno:

  • 1 matterello
  • Un cucchiaio
  • Un coltello
  • Una teglia
  • Un vassoio o un piatto da portata

Come si prepara la focaccia di Recco facile e veloce:

  1. Soprattutto nel caso in cui si sia scelto di utlizzare  pasta per la pizza già confezionata è necessario aprirla  ed ammorbidirla un po’ impastandola con le mani qualche minuto, per renderla sufficientemente elastica.
  2. Poi con l’aiuto di un matterello stendiamo accuratamente la pasta, in modo da formare una superficie molto sottile, da circa 2 o 3 cm massimo.
  3. Con un coltello dividiamo in due parti uguali, delle stesse dimensioni della teglia, questa estesa superficie di pasta.
  4. Bagniamoci le mani d’olio e ungiamo la teglia, non tralasciando nessun punto.
  5. Sistemiamo una delle due sfoglie nella teglia, facendo bene aderire la pasta ai bordi.
  6. Prendiamo la crescenza e tagliamola a fettine o pezzettini di media grandezza.
  7. A questo punto possiamo mettere i pezzetti di crescenza sulla sfoglia avendo cura di distribuirli in modo uniforme su tutta la sfoglia.
  8. Copriamo con l’altra parte di sfoglia la superficie che abbiamo sistemato nella teglia con i pezzetti di crescenza.
  9. Ora aggiungiamo un pizzico di sale sulla focaccia oramai pronta per esser infornata.
  10. Sistemiamo la teglia nel forno e cuciamo la focaccia a 250° per un quarto d’ora.
  11. Una volta cotta, si consiglia di guarnire e servire subito la focaccia ottima soprattutto se gustata appena uscita dal forno.

Presentazione estetica del piatto.

  • La focaccia di Recco è un piatto molto gustoso e al tempo stesso davvero semplice,ed altrettanto semplice deve essere la sua presentazione estetica. Se si serve la focaccia come aperitivo la si può tagliare a forme particolari ad esempio piccoli triangoli da disporre nel vassoio formando dei cerchi o delle forme geometriche particolari seguendo la propria fantasia. L’ideale  è servirla in un vassoio bianco e decorarne i bordi con ciuffetti di rosmarino.

La scelta del vino da abbinare 

  • Secondo la tradizione culinaria ligure, il vino con cui acompagnare la foccia di Recco che lega meglio con il sapore delicato ed anche un po’ dolciastro della crescenza èun vino della stesa terra di questa focaccia, quindi ligure ed in particolare: 
  • Golfo del Tigullio Bianchetta genovese; il vino ha un colore giallo paglierino, un profumo delicato e fine e un sapore pieno, secco e caratteristico, ha una gradazione alcolica di circa 10° e va servito a una temperatura di 16/18 gradi.

Varianti

  • Focaccia di Recco con pane carasau: Si tratta di una variante della ricetta classica ligure, che prevede al posto dell’utilizzo della pasta per le pizze, 4 o 5 rettangoli di pane carasau; tra gli ingredienti aggiuntivi troviamo anche del brodo, che possiamo preparare anche col dado. Il procedimento è questo: bagniamo ogni rettangolo di pane carasau con un mestolo di brodo, e poi formiamo la prima superficie disponendo le sfoglie di pane inzuppato; mettiamo i pezzetti di crescenza e poi sistemiamo sul tutto i restanti fogli di pane carasau inzuppato di brodo.  La cottura va effettuata a 200° per circa 15 minuti, fino a che non si forma una crosticina dorata.
  • Focaccia di Recco con stracchino: E’ la variante più semplice della ricetta tradizionale, e prevede la sostituzione della crescenza con un altro formaggio fresco e cremoso, lo stracchino, da fare a pezzetti e distribuire sulla sfoglia di pasta per le pizze, seguendo il procedimento classico della ricetta originale.

Salute e dieta:



Dal punto di vista della dieta e della salute, la focaccia di Recco rappresenta una pietanza che oltre ad esser e gustosa è anche genuina: gli ingredienti che adoperiamo per prepararla, infatti, sono genuini e non eccessivamente calorici; la focaccia può essere gustata come piatto unico, magari acanto a un secondo di carne o pesce, e fornisce così il giusto apporto nutrizionale quotidiano. La crescenza è un formaggio cremoso dolce e delicato caratterizzato dall’importante contenuto di proteine, calcio e vitamine B1, B2 e A.

Calorie della ricetta:

  • Una porzione da 100 g di focaccia di Recco apporta circa 400 calorie.

Valori nutrizionali:

  • Una porzione media di focaccia di Recco contiene circa 13 g di lipidi e 10 g di proteine.

Consigli per una ricetta più leggera e light:

  • La focaccia di Recco è un piatto semplice e non eccessivamente calorico, preparata con ingredienti genuini, perfetta come piatto unico, sostanzioso e nutriente.  E’ possibile comunque rendere la focaccia più dietetica, apportando qualche piccola modifica alla ricetta originale: è consigliabile sostituire la farina comune con quella integrale, ricca di fibre e digeribile, e diminuire le dosi di olio e sale.

Consigli dello chef:

  • Si consiglia di cuocere la focaccia nel ripiano più in basso del vostro forno, per consentire al calore di arrivare prima alla teglia e garantire una cottura ottimale della sfoglia.
  • La crescenza, il formaggio della ricetta tradizionale, può essere sostituito da altri tipi di formaggi cremosi e morbidi, d scegliere secondo i gusti personali come farcitura alternativa per la propria focaccia.
  • Per un risultato più croccante è possibile con un pennello ricoprire d’olio la superficie della focaccia prima che questa sia infornata.


Cosa ne pensi di questa ricetta ?



Scrivi una Ricetta

Opinioni e consigli:


Principali Argomenti della Categoria "pizze"

Pizze  
Elenco Completo ...

Ricetta Classica Ricetta Veloce Presentazione Vino Varianti Valori Nutrizionali Opinioni