Cazzilli alla palermitana

Ricette 360
Loading


La ricetta per preparare i cazzilli alla palermitana sia nelle versione classica che richiede maggiore tempo per la sua realizzazione che in una variante in cui grazie all’utilizzo del forno a microonde è possibile ridurre i tempi di preparazione.   
I cazzilli sono  piatto caratteristico della cucina palermitana, molto simili a quelli che nel resto d’Italia sono conosciuti come crocchè  o crocchettte di patate. Gli ingredienti necessari alla preparazione dei cazzilli alla palermitana sono semplici e fanno parte della cucina povera, come le patate, l’aglio, le uova, alimenti facilmente reperibili ed economici.
Questa pietanza può essere consumata come antipasto,  o come un simpatico contorno magari in un pranzo in cui il primo è un piatto leggero.


Ricetta tradizionale dei cazzilli alla palermitana:



Costo della ricetta:

 Per quanto riguarda il costo della preparazione dei cazzilli alla palermitana è molto economico

Tempo di preparazione:

 Per preparare i cazzilli alla palermitana è necessaria circa un’ora.

Gli ingredienti di cui abbiamo bisogno (per 4 persone):

  • 1 kg di patate
  • 2 uova fresche
  • 1 spicchio d’aglio
  • Pane grattato q.b
  • Sale secondo i propri gusti
  • Un ciuffetto di prezzemolo
  • 3 cucchiai di olio
  • Una spolverata di pepe nero

Gli utensili di cui abbiamo bisogno:

  • Una pentola grande per far bollire le patate.
  • Un tagliere
  • Un coltello
  • Uno schiacciapatate
  • 1 piatto
  • Una forchetta
  • Un vassoio da portata
  • 2 fogli di carta assorbente.
  • Un recipiente ampio.

Come si preparano i cazzilli palermitani secondo la ricetta tradizionale:

  1. Il primo passo da fare per preparare i nostri gustosi cazzilli alla palermitana è di lavare le patate con molta cura, eliminando ogni eventuale resto di terreno.
  2. Ora riempiamo una pentola d’acqua calda: ci servirà per lessare le patate.
  3. Saliamo l’acqua della pentola secondo abitudini, va bene sia sale grosso che fino
  4. Sistemiamo la pentola sul fuoco con una fiamma media, ed attendiamo che l’acqua bolla.
  5. Appena l’acqua in pentola bolle versiamo il kg di patate lavate e facciamole bollire; dopo circa 20 minuti le patate saranno lesse.
  6. Mentre attendiamo che le patate siano cotte, da parte sbattiamo due uova in un piatto.
  7. Poi stendiamo su un piano un foglio di giornale  e spargiamoci sopra  una porzione abbondante di pane grattugiato.
  8. Nel frattempo controlliamo la cottura delle patate,un modo per verificare se sono lessate è pungerle con una forchetta, quando questa affonda senza troppo sfrorzo nelle patate vuol dire che sono pronte.
  9. Una volta che le patate sono cotte, scoliamole in un colapasta; un consiglio: prima di sbucciare le patate teniamole per  qualche minuto nell’acqua fredda: eviteremo di cosi di scottarci le mani con le bucce bollenti.
  10. Quando le patate lesse si saranno raffreddate, possiamo sbucciarle.
  11. Una volta sbucciate le patate, passiamole con lo schiacciapatate e riponiamo le patate schiacciate in un recipiente capiente.
  12. Sul tagliere sminuzziamo il prezzemolo, lasciandone un ciuffetto da parte per guarnire il vassoio finale.
  13. Dopo aver sminuzzato il prezzemolo, procediamo col triturare uno spicchio d’aglio.
  14. Nel recipiente con le patate passate uniamo il prezzemolo tritato.
  15. Ora aggiungiamo al tutto l’aglio.
  16. Procediamo con una spolverata di pepe nero.
  17. Uniamo agli ingredienti del sale, in questo caso meglio fino,secondo le nostre abitudini.
  18. E’ necessario a questo punto amalgamare il tutto; il consiglio è di procedere a mani nude, per un risultato più omogeneo.
  19. L’impasto per i cazzilli è pronto: possiamo ora formare con la purea condita delle crocchette di forma ovale.
  20. Da parte, prepariamo una padella con, versiamoci i 3 cucchi d’ olio ed aspettiamo che diventi bollente
  21. Formati gli ovali passiamoli uno alla volta nell’uovo sbattuto, facendo attenzione a ricoprirli tutti ma senza immergerli troppo a lungo altrimenti potrebbero frantumarsi
  22. Una volta che sono ben ricoperti d’uovo facciamo rotolare gli ovali di patate nel pane grattato in modo che ne siano ricoperti con uno strato uniforme.
  23. Ora i cazzilli sono pronti per essere fritti: sistemiamli in padella nell’olio bollente e facciamoli cuocere per un 3 o 4 minuti a lato.
  24. Una volta cotti, passiamo i cazzilli su una carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.
  25. A questo punto non resta che sistemare i cazzilli caldi nel vassoio da portata, guarnire il piatto e servire!

Ricetta dei cazzilli alla palermitana facili e veloci:



Costo della ricetta:

 Il costo della preparazione dei cazzilli alla palermitana è davvero economico.

Tempo di preparazione:

 Per cucinare i cazzilli alla palermitana facili e veloci abbiamo bisogno di soli 20 minuti.

Ingredienti di cui abbiamo bisogno (per 1 persona):

  • 200 g di patate
  • 1 confezione di aglio in polvere:
  • 1 uovo.
  • Sale q.b.
  • Un cucchiaio abbondante di olio per friggere.
  • 1 confezione di prezzemolo già tritato
  • Un paio di cucchiai di pane grattato.
  • Pepe secondo i propri gusti.

Gli utensili di cui abbiamo bisogno:

  • Uno schiacciapatate
  • Una ciotola di media grandezza
  • Un foglio di carta assorbente.
  • Una pentola di media grandezza.
  • Un tegame
  • Un piatto da portata
  • Un piatto fondo
  • Una forchetta

Come si preparano i cazzilli alla palermitana facili e veloci:

  1. La prima cosa da fare è cuocere le patate quindi inseriamole nel microonde con il programma apposito per circa 4-5 minuti.
  2. Mentre la patata si cuoce in un piatto fondo battiamo un uovo.
  3. Una volta che la patata sarà cotta facciamola raffreddare per qualche secondo sotto l’acqua fredda e poi procediamo a toglierle la buccia
  4. Appena le patate si saranno un po’ raffreddare possiamo procedere con lo schiacciapatate fino ad  ottenere una purea omogenea.
  5. Nella ciotola dove avremo sistemato la purea aggiungiamo il prezzemolo tritato.
  6. Dopo aver raggiunto il prezzemolo uniamo alla purea una spolverata di aglio.
  7. Uniamo sale a piacimento.
  8. Aggiungiamo al tutto un pizzico di pepe.
  9. Ora possiamo amalgamare tutti gli ingredienti a mano.
  10. Prepariamo su di un foglio da giornale un velo di pane grattugiato.
  11. Da parte, in una padella di media grandezza versiamo dell’olio per friggere e attendiamo che diventi bollente.
  12. Possiamo procedere ora col preparare i cazzilli veri e propri: formiamo con l’impasto delle crocchette ovali di media grandezza
  13. Una volta che avremo fatto la forma delle crocchette passiamole una per volta nell’uovo sbattuto, facendo attenzione che sia tutte ben bagnate
  14. a questo punto facciamo rotolare le crocchette sul velo di pan grattato in modo che vengano ricoperte da uno strato sottile ma uniforme.
  15. Ora resta solo da friggere i cazzilli, che sistemeremo nell’olio bollente per circa 5 minuti, avendo cura di girarli una volta che i lati hanno raggiunto un colore dorato.
  16. Dopo aver fritto i cazzilli lasciamoli prima scolare qualche minuto.
  17. Passiamoli nella carta assorbente per l’unto in eccesso.
  18. Infine guarniamo i cazzilli dopo averli sistemati in un piatto da portata e serviamoli.

Presentazione estetica del piatto:

  • Per presentare i cazzilli alla palermitano si può o scegliere di metterli tutti in un cestino colorato o disporli direttamente sul piatto da servire agli ospiti, in questo caso si poterebbero mettere due o tre cazzilli, a seconda delle dimensioni al centro e poi decorare il resto del piatto con una spolverata di parmiggiano grattuggiato, che lega moto bene con il sapore dei cazzilli e dei ciuffetti di prezzemolo. 

Quale vino abbinare

Da abbinare ai cazzilli alla palermitana consigliamo un vino tipico siciliano:

  • un Alcamo bianco secco che esalta il sapore di questo piatto; il vino si presenta dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, ha un aroma molto fresco e leggero con tracce di felce e salvia, e un sapore pregiato, asciutto e leggermente fruttato. Si tratta di un vino che va servito fresco ed è caratterizzato da una gradazione alcolica di 11.5 gradi.

Alcune varianti

  • Cazzilli palermitani con formaggio: Questa rappresenta una delle possibili varianti della ricetta tradizionale dei cazzilli alla palermitana; per donare un cuore cremoso e gustoso ai nostri panzarotti di patate possiamo aggiungere all’impasto di patate schiacciate, prezzemolo e aglio dei cubetti di scamorza, fontina o qualunque formaggio che preferiamo. La cottura procede come al solito.
  • Cazzilli palermitani con carne: i cazzilli rappresentano un piatto sfizioso col quale è facile sbizzarrirsi in diverse varianti, a seconda dei propri gusti; proprio come dei crocchè possono essere imbottiti di pezzetti di prosciutto, salame o carne tritata, quest’ultima da soffriggere prima qualche minuto e poi da aggiungere all’impasto; in questo modo i cazzilli costituiranno un piatto molto ricco e completo.

Dieta e salute:



I cazzilli alla palermitana sono abbastanza sostanziosi e ricchi, e  quindi abbastanza calorici; sono un piatto da preparare magari nelle occasioni speciali, a una festa, una cena tra amici, al pranzo della domenica.   Ricordiamo comunque che le patate rappresentano un alimento ricco di vitamina B, magnesio e fosforo, dunque sono alimenti che apportano una notevole dose di energia; le patate sono inoltre molto utili contro la colite, grazie alle grandi proprietà antifermentative.

Calorie della ricetta:

  • Per 100 g di cazzilli alla palermitana abbiamo un apporto calorico pari a circa 600/700 calorie.

Valori nutrizionali:

  • Dal punto di vista dei valori nutrizionali, una porzione da 100 g di cazzilli palermitani contiene circa 9,4 g di proteine, 69 g di lipidi e 18 g di glucidi.

Consigli per una ricetta più leggera e light:

  • Come abbiamo detto la ricetta dei cazzilli alla palermitana è piuttosto calorica; per rendere questa gustosa e sfiziosa pietanza più leggera possiamo però seguire un paio di consigli e modificare qualche passaggio e qualche ingrediente. Anzitutto il primo elemento sul quale intervenire è senza dubbio il tipo di cottura: dovremo eliminare assolutamente la frittura e procedere col cuocere i cazzilli al forno, a circa 180 gradi per dieci minuti scarsi. Inoltre possiamo come sempre dimezzare le dosi di sale e attenerci alla ricetta tradizionale che non prevede l’aggiunta di formaggi o salumi.

Consigli dello chef:

Il consiglio principale da dare a chi si appresta a preparare i cazzilli alla palermitana riguarda l’acquisto delle patate: si raccomanda di sceglierne una tipologia molto farinosa, perché nell’impasto non adoperiamo delle uova, e si deve ottenere comunque un impasto ben compatto e denso che consenta di formare le crocchette.  Quando formeremo le crocchette di forma ovale, inumidiamoci le mani di olio o di acqua calda per facilitare l’operazione.



Cosa ne pensi di questa ricetta ?



Scrivi una Ricetta

Opinioni e consigli:


Principali Argomenti della Categoria "antipasti"

Antipasti  
Elenco Completo ...

Ricetta Classica Ricetta Veloce Presentazione Vino Varianti Valori Nutrizionali Opinioni